È uscito “Forse Non Sei Tu”, il nuovo singolo di Alice Tambourine Lover!

Aria di novità in casa Alice Tambourine Lover.

È uscito su tutti i digital store il singolo “Forse Non Sei Tu”, un nuovo singolo, cantato in italiano per la prima volta, con il testo di Vittorio Carniglia.
Nel Lato B la sorprendente versione di “Vorrei Incontrarti”, uno dei capolavori dell’Alan Sorrenti progressivo rivisitato dal duo.

I brani sono stati registrati presso Sotto il Mare Recording Studios e sono stati pubblicati per Go Down Records.

Un lungo viaggio dove sono state elaborate visioni e stati d’animo e in cui il duo si è lasciato “portare fuori” dal testo dell’amico Vittorio Carniglia per “Forse Non Sei Tu”, perdendosi nei suoi vicoli e nelle sue ombre, per poi scivolare in “Vorrei Incontrarti” di Alan Sorrenti dove, come commenta Alice Albertazzi, “ci sono scese le lacrime e abbiamo toccato il cielo”.

Intanto il vinile 45 giri può essere già ordinato sul sito della Go Down Records.

Alice Albertazzi e Gianfranco Romanelli, iniziano la loro collaborazione suonando insieme negli ALIX, band seminale per quella che negli anni a venire diventerà la scena psych/stoner italiana. Cinque album all’attivo, tra cui spiccano “Ground”, registrato da David Lenci nel 2004 e “Good One”, registrato da Steve Albini nel 2008.

Nel 2009, in tour con gli Shellac, aprono i loro concenti al Paradiso di Amsterdam e al Vera Club di Groeningen.


Nel 2012 partecipano al festival inglese “All Tomorrow’s Parties” insieme a band quali Neurosis, Shellac, Red Fang, Uzeda e molti altri.

Gli Alice Tambourine Lover nascono nel 2011 come side-project degli ALIX.
In soli tre anni pubblicano tre album per la Go Down Records: “Naked Songs” (2012), “Star Rovers” (2013) e “Like A Rose” (2015); quest’ultimo contiene due brani inediti di Dandy Brown (Hermano, Orquesta Del Desierto) e John Garcia (Kyuss, Unida, Hermano). La copertina di “Like A Rose” è urmata dall’artista, fotografo californiano Ed Ross.

Due loro brani, “Hungry Thieves” (Alice Tambourine Lover) e “The Sweet Smelling-Roads” (Alix), fanno parte della colonna sonora del film “Bota Cafè“ dei registi Iris Elezi & Thomas Logoreci.

“Down Below” il loro quarto disco è uscito ad Aprile 2019 sempre per la Go Down Records (vinile e digital store). 



Nel 2021, esce “Forse Non Sei Tu”, singolo per la prima volta cantato in italiano. Nel lato B, la band rivisita “Vorrei Incontrarti” di Alan Sorrenti.

Tempi Selvaggi – intervista su Radio Capodistria

Su Radio Capodistria, è online il podcast con l’intervista a Roberto Colombari, autore insieme a Cesare Ferioli (che ha curato le illustrazioni) del libro “Tempi Selvaggi – Storie di Punk e Anarchia”, pubblicato da Clueb.

Il romanzo è ambientato nella Bologna a del primissimo giro punk e skinhead, a cavallo tra 70 e 80. 

L’intervista è realizzata da Barbara Urizzi

Andrea Grossi – il video di “Casa” in anteprima su Mescalina!

Il cantautore romagnolo Andrea Grossi presenta oggi in anteprima su Mescalina il video di Casa, nuovo singolo in uscita per Brutture Moderne.

Come riporta Mescalina stessa, si tratta di “una ballata dai suoni dolci e lievi, tra note calde e rotonde, soffuse e delicate di piano, tastiere sognanti, basso fascinoso e chitarre pensose”

“Il singolo ‘Casa’ arriva da un momento della mia vita fotografato in diretta, a vernice fresca – dichiara Andrea Grossi -. É un verso che è arrivato spontaneo e che ho subito buttato sul pianoforte e da cui si è costruito tutto il brano. Lei era lì in piedi davanti alla porta, stava prendendo le sue cose prima di uscire: la borsa, gli occhiali, le chiavi… Ci siamo abbracciati, il nostro solito abbraccio stretto e pieno. L’ho salutata e appena chiusa la porta mi sono fermato a guardare la mia casa. Non l’avevo mai vista, sentita così vuota. Mancava lei e le parole sono arrivate così a descrivere quel momento fatto di una solitudine mai provata, nuova“.

Alice Tambourine Lover – il video di “Forse Non Sei Tu” in anteprima su Sentireascoltare!

Nei giorni scorsi, vi abbiamo parlato di “Forse Non Sei Tu”, il nuovo singolo di Alice Tambourine Lover  in uscita per Go Down Records, il primo in italiano per il duo.

Intanto, il videoclip è ora in anteprima su Sentireascoltare!

Una Bologna notturna e un desiderio inafferrabile. Come scrive Stefano Solventi, “Forse non sei tu è un girovagare intimo e oscuro tra malinconia, desiderio e senso di perdita”.

Alice Tambourine Lover su Paranoid Park!

Altra bella recensione per Forse Non Sei Tu, il nuovo singolo del duo Alice Tambourine Lover per la prima volta cantato in italiano.  

Il nuovo lavoro, che uscirà ad Ottobre in digitale e vinile per Go Down Records, comprenderà anche una versione di Vorrei Incontrarti,  uno dei capolavori dell’Alan Sorrenti progressivo rivisitato.

Su Paranoid Park si dice che

I due artisti bolognesi restano nel solco caldo e familiare delle loro sonorità emotive, ma, allo stesso tempo, si rivolgono all’esplorazione di nuovi spazi sensoriali, magici e visionari

Alice Tambourine Lover: bella recensione su Rumore!

Aria di novità in casa Alice Tambourine Lover con Forse Non Sei Tu: un singolo per la prima volta cantato in italiano. 

Il nuovo lavoro uscirà in digitale e vinile per Go Down Records e comprenderà anche una versione di Vorrei Incontrarti,  uno dei capolavori dell’Alan Sorrenti progressivo rivisitato dal duo.

Rumore lo ha già recensito:

Un trepido vibrare jingle jangle, in un’esplosione di amore cosmica

Lo trovi in edicola!

esterina: intervista su Radio Rai Live

Riascolta l’intervista di Fabio Angeli, cantante di esterina, che ha parlato su Rai Radio Live del nuovo disco “Concerti Per Esseri Umani”.

Il disco, uscito per Curaro Dischi, contiene la registrazione dell’ultimo dei 9 Concerti di Rietto, organizzati dalla band nell’anno della pandemia fuori dalla loro sala prove (in una cascina a Massarosa).

In un momento in cui per qualsiasi musicista è stato quasi impossibile esibirsi e trovare forze e motivazioni, esterina ha così ideato questo format, con ottimi risultati: oltre 500 persone infatti, hanno partecipato ai Concerti di Rietto, dando vita ad una serie di eventi contingentati per 60 persone alla volta, sedute su delle presse di fieno opportunamente distanziate.

esterina – bella recensione su Music Map!

Ancora una bella recensione per “Concerti di Esseri Umani”, il nuovo disco live di esterina  fuori per Curaro Dischi. Un disco che racconta l’esperienza de I Concerti di Rietto, organizzati dalla band nell’anno della pandemia fuori dalla loro sala prove (in una cascina a Massarosa).

Su Music Map si dice che:

Questo disco prova che anche l’impatto live è garantito […] Da avere!

Rifrazione – nuova recensione su Mescalina!

Si continua a parlare di Artemoltiplicata, il nuovo disco di Rifrazione prodotto e arrangiato da Ugo Cappadonia ed uscito lo scorso 11 Giugno.

Su Mescalina si scrive che:

Artemoltiplicata è un disco interessante e che denota la vivacità della ricerca del suo autore

Tempi Selvaggi: bella recensione su Rumore

Su Rumore di Settembre si parla di “Tempi Selvaggi – Storie di Punk e Anarchia”, il nuovo romanzo di Roberto Colombari con illustrazioni di Cesare Ferioli,  pubblicato da CLUEB e che racconta la Bologna del primissimo giro punk e skinhead, a cavallo tra 70 e 80.

Il romanzo prende 78/100 e nella recensione si dice che:

La frenetica successione di eventi fa di Tempi Selvaggi un romanzo generazionale

Lo trovi in edicola!